Istruzione e Formazione professionale (IeFP)

Istruzione e formazione professionale per le classi I, II e III

Avviso ai docenti.

Ai docenti dei consigli di classe
Ai coordinatori dei consigli di classe IPIA Montella Classi 1^, 2^ e 3^ (sez. A, B, C)
Come utilizzare le Linee guida per l’IeFP .
Il consiglio di classe in fase di stesura della programmazione di classe dovrà elaborare la
programmazione medesima anche per la qualifica professionale relativa al profilo di settore di
riferimento (Operatore elettronico, Operatore elettrico o Operatore delle produzioni chimiche)
I docenti dell’area generale (competenze di base) dovranno perseguire le finalità indicate nel DM
139/2007 (obbligo di istruzione) per il primo biennio e gli standard formativi minimi nazionali delle
competenze di base riportate nell’Allegato 4 dell’accordo Stato Regioni del 27/07/2011 per il terzo
anno.
I docenti dell’area professionale (competenze tecnico-professionali), sia per il primo biennio che
per il terzo anno, dovranno impegnare il 20% del monte annuale della propria disciplina (quota di
autonomia) per conseguire i risultati individuati in termini di competenze, conoscenze e abilità nelle
pagine da 12 a 15 del documento “Linee guida per la programmazione di classe per l’IeFP”.
Ad ognuno dei docenti spetta il compito di individuare:
– la competenza o le competenze alle quali finalizzare le proprie attività, tra quelle proposte;
– la quota oraria (nel limite del 20% del monte ore annuale delle propria disciplina) da
dedicare a ciascuna competenza;
– inserire le attività attinenti la qualifica IeFP, nella programmazione disciplinare personale.
Alla realizzazione della medesima competenza, possono concorrere anche due o più discipline.
f.to: I coordinatori dell’IeFP di settore

- Linee guida Operatore Elettronico: Linee guida IeFP as. 2014_15 oper elettronico
- Linee guida Operatore Elettrico:  Linee guida_IeFP_oper elettrico
- Linee guida Operatore delle produzioni chimiche: Linee guida IeFP Oper Prod Chimiche

 

___________________________________________________________________________________________

Oggetto: esami di qualifica in esito ai percorsi di Istruzione e Formazione Professionale attivati presso gli istituti professionali in regime di sussidiarietà – a. s. 2013-2014 – trasmissione decreto dirigenziale n. 18 del 21 gennaio 2014

Con riferimento a quanto indicato in oggetto, si rappresenta quanto segue.

Come noto, a seguito dell’accordo territoriale stipulato in data 21 febbraio 2011 tra l’Assessorato all’Istruzione della Regione Campania e questo Ufficio, sono stati avviati, a partire dall’a s. 2011/12, percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP), in regine di sussidiarietà integrativa presso gli istituti professionali statali.

Pertanto, al termine del corrente anno scolastico 2013/2014, gli studenti iscritti alle classi terze dei percorsi IeFP in regime di sussidiarietà potranno essere ammessi a sostenere l’esame finale per il conseguimento della qualifica professionale di IeFP, rilasciata dalla Regione. Al riguardo, si fa riferimento all’art. 4 dell’accordo in parola, che testualmente recita::”Gli esami conclusivi dei percorsi di cui al presente accordo, per il conseguimento dei titoli di qualifica professionale si svolgeranno sulla base della specifica disciplina dettata dalla Regione Campania, nel rispetto dei livelli essenziali delle prestazioni di cui all’art. 17 – con particolare riferimento al comma 2 – e all’art. 20 del Capo III del d. lgs. n. 226/2005”.

La suddetta specifica disciplina è stata disposta mediante l’allegato decreto del Direttore generale per l’istruzione, la formazione, il lavoro e le politiche giovanili della Regione, n. 18 del 21 gennaio 2014, avente ad oggetto “Approvazione linee guida per la realizzazione degli esami relativi ai percorsi triennali e quadriennali di istruzione e formazione professionale”, con i relativi allegati, inerenti sia al contesto normativo nel quale sono attualmente svolti tali percorsi, sia alle linee guida stesse. Il decreto è stato pubblicato sul BURC della Regione Campania n. 7 del 27 gennaio u.s.

Tutti gli apprendimenti conseguiti all’interno dell’offerta regionale di istruzione e formazione professionale sono, quindi, oggetto di una certificazione finale, nella quale vengono riportate le competenze acquisite, utilizzando i modelli di attestazione (Titolo di qualifica professionale, Titolo di diploma professionale e Attestato di competenze) di cui agli allegati 5, 6 e 7 all’Accordo sancito in sede di Conferenza Stato Regioni nella seduta del 27 luglio 2010.

 

Ulteriori disposizioni circa le modalità di richiesta per la nomina del presidente e dell’esperto del mondo del lavoro per ogni classe terza/quarta IeFp attivata, che la Regione dovrà individuare tra gli iscritti alla long list organizzata per aree professionali da istituire e che le SS. LL. dovranno inoltrare alla  Direzione Generale per l’Istruzione, la Formazione, il Lavoro e le Politiche giovanili – UOD per l’Istruzione –  almeno 60 giorni prima della data degli esami saranno emanate con i decreti dirigenziali di competenza regionale che istituiranno il suddetto elenco.

 

Si coglie altresì l’occasione per segnalare all’attenzione delle SS. LL. che la deliberazione di Giunta regionale n. 211 del 28 giugno 2013, relativa alla programmazione dei percorsi triennali di IeFP, dispone, tra l’altro, che, per il triennio che ha inizio nel corrente anno scolastico 2013/2014, l’offerta di istruzione e formazione professionale, finalizzata al rilascio dei titoli di IeFP in regime di sussidiarietà integrativa ai sensi del citato accordo stipulato tra la Regione e USR Campania nel 2011, si realizzi negli Istituti Professionali, statali e paritari, inseriti nei Poli tecnico – professionali, riconosciuti ai sensi della deliberazione di Giunta regionale n. 83/2013 e successivi documenti attuativi, nell’offerta formativa della Regione Campania.

 

A tal fine, si invitano le istituzioni scolastiche in indirizzo che non abbiano ancora aderito ad alcuno dei Poli tecnico-professionali di cui al decreto n. 3 del 6 novembre 2013 del Direttore Generale per l’istruzione, la formazione, il lavoro e le politiche giovanili della Regione Campania a valutare l’ipotesi di aderire ad uno degli accordi di partenariato, al fine di possedere i requisiti richiesti dalla disciplina regionale per l’erogazione dei percorsi IeFP a partire dal corrente anno scolastico. E’ auspicabile che l’adesione, ove possibile, sia coerente con la filiera di riferimento ed orientata ad un criterio di prossimità geografica.

 

Si ritiene opportuno, altresì, richiamare in tale sede sia i contenuti dell’articolazione oraria dei percorsi triennali stabilita dalla Regione Campania, che va da un minimo di 990 a 1056 ore annue, sia il riferimento ai relativi quadri orari, espressi in termini percentuali rispetto alla durata annua complessiva, entrambi riportati all’allegato B alla citata deliberazione di Giunta n. 211/2013.

Nell’invitare la SS. LL. ad un’attenta riflessione circa i documenti di cui all’oggetto della presente e a darne ampia diffusione all’interno dell’istituto, si resta a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.

Il Direttore Generale
F.to    Diego Bouché

Allegato_77890
Allegato_77891
Allegato_77892
Allegato_A contesto
Allegato_B Linee Guida
DECRETO_DIRIGENZIALE_DIP54_11_N_3_DEL_06_11_2013[1]
DECRETO_DIRIGENZIALE_DIP54_11_N_18_DEL_21_01_2014[1]
DELIBERA_DELLA_GIUNTA_REGIONALE_AGC17_1_N_211_DEL_28_06_2013
Allegato_70604
Allegato_70605
***********************************************************************************************************
AVVISO RECLUTAMENTO ESPERTI PER LE ATTIVITA’ DI ISTRUZIONE E FORMAZIOPNE PROFESSIONALE
QUALIFICA OPERATORE ELETTRONICO

avviso esperti IeFP as 2013-14

********************************************************************

AVVISO DI SELEZIONE AZIENDE PER ATTIVITA’ DI STAGE  PER LE ATTIVITA’ DI ISTRUZIONE E FORMAZIOPNE PROFESSIONALE

as. 2013/2014

avviso aziende IeFP as 2013-14_def